Rispetto a pochi anni fa in numero di provider dediti alla fornitura di servizi internet ed in particolare alla connettività è notevolmente aumentato, e con esso si è ampliata l’offerta di collegamenti ADSL.
Il mercato, di conseguenza, ha subito una graduale riduzione dei prezzi e al tempo stesso le caratteristiche delle trasmissioni dati sono sensibilmente migliorate.



Grazie a questo fenomeno dotarsi oggi di una linea ADSL non è mai stato tanto conveniente, ma al tempo stesso questa enorme quantità di offerta ha creato non pochi dubbi e perplessità a chi ha deciso di dotarsi di una connessione veloce.



I fattori che ne determinano la scelta sono da valutare sulla base delle proprie necessità, il primo orientamento dunque sarà rivolto ad un’offerta residenziale o aziendale.



Le offerte di entrambe le categorie si dividono a loro volta in ADSL Flat rate e ADSL a consumo. Una ADSL flat rate è una connessione permanente 24 ore su 24, caratterizzata da un canone fisso mensile e da nessun altro addebito, l'ADSL a consumo invece viene proposto senza canone mensile, tranne alcune eccezioni, e viene applicata una tariffazione oraria sulla base del tempo in cui si è connessi ad internet, o in alcuni casi il pagamento avviene sulla base del traffico generato sia in download che in upload.

Se l’ADSL di cui abbiamo bisogno dovrà essere installata in un ufficio o abbiamo in programma di navigare per più di due ore al giorno una connessione flat senza vincoli temporali farà al caso nostro, viceversa se dobbiamo impegnare la linea sporadicamente per scaricare la posta o navigare in rete pochi minuti al giorno una ADSL a consumo ci eviterà una inutile spesa fissa.



Un altro parametro da prendere in considerazione, oltre al fattore temporale, è l’utilizzo che intendiamo fare della connessione. Per utilizzare la linea su un singolo computer sarà sufficiente acquistare un’offerta base connessa con un Modem usb o Ethernet direttamente al computer. Se abbiamo la necessità di collegare più computer contemporanee ad internet dovremo valutare l’acquisto di una linea con caratteristiche superiori e dotarci di un router connesso tramite rete LAN alle porte ethernet dei vari pc dell’ufficio o dell’abitazione.



Un Router, tradotto letteralmente “instradatore”, è un dispositivo hardware o un normale computer predisposto con un software apposito (Gateway), in grado di connettere più reti e di smistare i pacchetti di dati da una rete all'altra.
In commercio esistono anche Router Wi-Fi che permettono a tutti gli utenti di una rete locale di connettersi rapidamente alla linea ADSL anche in modalità senza fili, attraverso una eventuale o opzionale scheda wireless presente nel computer.


Queste apparecchiature, modem e router, oltre che acquistabili, in alcuni casi sono forniti in comodato d’uso “gratuito”, compreso nel costo di attivazione o nel canone mensile.



Un altro aspetto importante da tenere in considerazione nella scelta di una connessione ADSL è la banda minima garantita dal provider.



La Banda garantita è la banda minima sotto il quale il provider garantisce di non scendere mai, ed è espressa in bps (bit per secondo, solitamente espressa in Kbit) quindi una banda di 10 Kbps equivale a circa 1,25 kBps (8 Kbit = 1 KByte).ADSL