adsl aziende

ADSL aziende: è ancora la soluzione migliore?

La tecnologia corre a velocità sempre più sostenuta e stare al passo è davvero una sfida. Specialmente gli imprenditori, però, dovrebbero tenersi costantemente aggiornati per rendere l’ambiente di lavoro all’avanguardia e confortevole per i dipendenti. Per ciò che riguarda la connessione internet, ad esempio, ci si chiede: l’ADSL in azienda conviene ancora? Per cercare di dare una risposta a questa domanda e di chiarire se, attualmente, vi sono soluzioni più economiche o più performanti pur mantenendo un buon rapporto qualità prezzo, abbiamo pensato di confrontare l’ADSL su alcuni dei parametri più importanti con le alternative sul mercato, quali fibra ottica, WiMAX o ADSL satellitare. Qual è la scelta migliore per la propria impresa?

 

Stabilità della connessione

Un primo indice di bontà della linea Internet, specie per coloro che lavorano grazie ad essa, è la sua stabilità. In questo caso a “vincere” la competizione è senza ombra di dubbio la fibra ottica, in particolare quella con tecnologia FTTH, che porta la connessione direttamente all’utenza. WiMAX e ADSL, pur trattandosi di sistemi completamente diversi (la prima è una connessione senza fili, l’altra no) si posizionano piuttosto bene per la loro capacità di mantenere il collegamento internet, mentre l’ADSL satellitare risente spesso delle perturbazioni meteorologiche e degli ostacoli fisici.

 

Velocità internet

Anche per ciò che riguarda la velocità di connessione non vi è tecnologia migliore della fibra ottica, che va dai 100 ai 1000 Mbps in download e raggiunge i 100 anche in upload. L’ADSL, dal canto suo, permette di viaggiare fino a 20 Mbps in downstream, tuttavia è inevitabile che in upstream si parli di valori molto più bassi rispetto alla fibra. L’ADSL satellitare in teoria potrebbe arrivare ai 30 Mbps ma all’atto pratico ciò risulta difficile a causa delle numerose possibili interferenze, mentre la tecnologia WiMAX si ferma ai 7 Mbps.

 

I costi dell’ADSL: confronto con le altre tecnologie

Ciò che spesso fa propendere per l’una o per l’altra scelta è il prezzo. Specialmente in ambito aziendale, è infatti importante ridurre i costi gestionali e cercare di ottenere il massimo della qualità al minor prezzo. In questo ambito, tuttavia, è piuttosto difficile decidere quale sia la scelta migliore. La fibra ottica spesso risulta essere la proposta col miglior rapporto qualità prezzo e la differenza rispetto all’ADSL si fa sempre più sottile: proposte come OfficeOne di Wind-Tre Business, ad esempio, includono ADSL a partire da 25€ e fibra ottica per soli 5€ in più al mese. Con l’ADSL satellitare, invece, i prezzi si alzano a causa dei costi delle infrastrutture. Infine, la rete WiMAX, pur non avendo prezzi particolarmente alti, viene spesso venduta con pacchetti a consumo.

 

La copertura

Da non sottovalutare è poi la copertura del servizio, essenziale per poter sottoscrivere un contratto. In questo ambito l’ADSL satellitare è, tecnicamente, il tipo di connessione con minor problemi, proprio perché fa affidamento su un satellite. Tuttavia, come già detto, si tratta di una tecnologia particolarmente soggetta a latenze e interferenze. L’ADSL tradizionale è dunque il servizio che garantisce la copertura più capillare e di migliore qualità. Segue la fibra ottica che si sta rapidamente diffondendo (ci riferiamo però a quella FTTS e non alla FTTH 1 Gbps, ancora disponibile in poche città italiane) ed infine la rete WiMAX.

 

ADSL aziende: conclusioni

Fatte tutte le doverose considerazioni, attualmente sembra proprio che la fibra ottica sia la soluzione migliore per le imprese, poiché offre prestazioni eccellenti a prezzi solamente di poco superiori ai pacchetti ADSL. Il problema risiede nella copertura, ancora non diffusa a tappeto sul territorio nazionale. L’ADSL in azienda allora è l’opzione più conveniente in tutte le zone ancora non servite dalla fibra. ADSL satellitare e WiMAX, invece, sono consigliabili solo in casi particolari.