adsl satellitare

ADSL satellitare: vantaggi e svantaggi

Sebbene la copertura ADSL allo stato attuale soddisfi praticamente l’intero territorio nazionale, vi sono alcune zone d’Italia che soffrono ancora del cosiddetto digital divide, in cui la connessione Internet non è veloce o risente continuamente di interruzioni. Poiché al giorno d’oggi essere connessi è parte della nostra vita quotidiana, è necessario trovare tecnologie alternative. Molti allora hanno deciso di adottare l’ADSL satellitare. Approfondiamo di cosa si tratta e capiamone i principali pro e contro. Si tratta davvero di un’alternativa alla classica connessione ADSL?

 

ADSL satellitare: caratteristiche e tipologie

Questa tecnologia internet sfrutta – come si può facilmente evincere dalla stessa denominazione – i satelliti geostazionari, in orbita a circa 36.000 km dalla Terra. Questi comunicano con i NOC (ovvero Network Operations Center), che captano il segnale e lo trasmettono poi alla singola parabola, che ogni utenza domestica o business deve installare proprio per poter usufruire dell’ADSL satellitare. Per via delle sue caratteristiche, la connessione internet via satelliti viene anche definita connessione wireless (senza fili) o con parabola; inoltre è spesso associata ad altre tecnologie alternative a fibra ottica o ADSL classica, come quelle WiMax e LTE.

Inizialmente, questo tipo di connessione era monodirezionale, cioè necessitava di inviare dati in upload attraverso un modem 56 Kbps, mentre sfruttava il satellite esclusivamente in download. Oggi, invece, essa è bidirezionale e utilizza il satellite sia in fase di caricamento che di scaricamento dei dati.

 

I vantaggi dell’ADSL satellitare

Negli anni sempre più persone hanno optato per un’offerta internet satellitare. Essa infatti è la tecnologia che abbatte il digital divide poiché, non sfruttando i fili telefonici, può arrivare anche nelle zone meno coperte dalla tradizionale connessione internet – è per questo che diverse grande aziende hanno investito nei satelliti per portare Internet anche nei Paesi in via di sviluppo.

La velocità raggiunta da questo tipo di collegamento è generalmente superiore alla banda larga “terrestre”: ci si aggira attorno ai 30 Mbps (contro i 20 dell’ADSL tradizionale) e, almeno in linea teorica, si possono raggiungere i 50 Mbps. Paradossalmente, dunque, le aree non coperte da Internet ad alta velocità possono godere di una connessione persino più rapida rispetto alle zone favorite dalle tecnologie maggiormente utilizzate.

L’ADSL satellitare può essere inoltre utile per coloro che non hanno intenzione di attivare una linea telefonica contestualmente al pacchetto internet. L’unico prodotto acquistato, dunque, sarà la connessione alla rete web.

 

Perché non conviene abbonarsi all’ADSL satellitare

Vi sono tuttavia degli aspetti da non sottovalutare al momento della scelta della connessione cui abbonarsi, specialmente se si intende attivare una linea Business per la propria azienda. Le imprese infatti necessitano di collegamenti ad Internet efficienti sotto tutti i punti di vista.

L’utilizzo di tecnologie più complesse, anzitutto, comporta necessariamente costi maggiori. Nonostante si siano migliorate le tecniche per il miglior sfruttamento dell’ADSL satellitare, i prezzi degli abbonamenti sono più cari rispetto a quelli di ADSL e fibra (che pure è un sistema innovativo ma altamente concorrenziale). Tooway, ad esempio, nonostante sia uno dei maggiori provider di connessione tramite satellite, propone pacchetti da 10 GB mensili al prezzo di 29,90€. Ciò implica, specie per le aziende, costi piuttosto onerosi e soprattutto la mancanza di Internet flat, disponibile 24 ore su 24. Wind-Tre Business con OfficeOne, invece, propone ADSL flat e chiamate illimitate ad un costo addirittura inferiore (25€), aggiungendo dunque una linea telefonica che nel caso dell’ADSL satellitare non può essere prevista.

Inoltre, c’è da considerare che il passaggio dei dati tra la Terra e il satellite impiega un certo numero di millisecondi; la conseguenza di ciò è che la connessione ADSL satellitare può facilmente subire un lag (latenza) non indifferente, aspetto problematico per chi gioca spesso online e per le aziende che hanno bisogno di connessioni estremamente efficienti. Oltre a tale problematica, è altresì importante che non vi siano ostacoli come alberi o edifici tra la parabola e il satellite, poiché potrebbero allungare ulteriormente i tempi di latenza. Infine, un aspetto da tenere in conto è che forti perturbazioni meteorologiche potrebbero interrompere momentaneamente la linea.

Il consiglio, dunque, è quello di scegliere ADSL o fibra, a meno che la zona di interesse non sia del tutto esclusa da entrambi i servizi (eventualità comunque poco probabile al giorno d’oggi).