Offerte mobili flat per l’utenza privata (Prima parte)

La connettività Mobile Flat si sta sempre più affermando anche tra l’utenza privata, grazie alla diffusione di smartphone e palmari ed alla crescente offerta di tariffe specifiche per tali dispositivi. Si schiude così la strada alla possibilità di collegarsi al Web potendo scegliere tra diversi profili che hanno come denominatore comune l’utilizzo della tecnologia UMTS/HSDPA per raggiungere le massime velocità attualmente disponibili.

 

TIM propone alcune offerte che fanno capo alla comune denominazione Alice Mobile. Alice Mobile Data Kit consente, con 25 euro al mese (IVA inclusa) per 24 mesi, di navigare per 100 ore mensili, scegliendo tra uno dei modem ad alta velocità dedicati alla connettività. Sono disponibili due chiavette USB da 7,2 Mbps marcati Ducati Corse, il modello MT503HS di Onda e quello E169 di Huawei, ancora con connessione USB ad elevata velocità od in alternativa si può scegliere una PC Card Express Onda ET505UP. Le 100 ore vengono conteggiate con sessioni anticipate di 15 minuti, ogni 30 giorni ed è bene sottolineare che l’eventuale traffico Internet non consumato nei 30 giorni di riferimento verrà azzerato. I consumi che eccedano il limite fissato verranno conteggiati a 2 euro/ora, sempre con sessioni anticipate di 15 minuti.

 

Alice Mobile Smartphone si caratterizza per l’abbinamento con un computer palmare o con uno smartphone, secondo tre diverse fasce di prezzo in funzione delle caratteristiche tecniche e funzionalità offerte. In generale, sottoscrivendo l’offerta per 24 mesi, si hanno a disposizione ogni mese 1 GB di traffico Internet direttamente da device mobile in modalità WAP oppure 100 ore di connessione Internet con APN ibox.tim.it, usando eventualmente il device stesso come modem per il PC.

 

L’opzione Smartphone Start, a 25 euro al mese (IVA inclusa), fa scegliere tra l’Asus P522w ed il Samsun SGH-i780 Travel Edition, entrambi con modulo UMTS/Hi-Speed, interfaccia Wi-Fi, ricevitore GPS e touchscreen. Il primo modello si basa su Windows Mobile 6.1, mentre il secondo utilizza la versione 6.0 di Windows Mobile. Per interagire con ulteriore efficacia con l’interfaccia utente, l’SHG-i780 integra una tastiera di tipo QWERTY collocata sotto lo schermo. Con tale edizione viene inoltre fornita una mappa stradale dell’Italia.

 

L’opzione 1, con 35 euro mensili, lascia scegliere tra 4 diversi modelli, anch’essi dotati di UMTS, Wi-Fi e GPS: Nokia E71, Toshiba Portégé G910, HTC Touch Diamond e HTC S740. La peculiarità dell’E71 è la tastiera estesa disposta sotto lo schermo, che rende agevole l’interazione con il sistema Symbian. Il Portégé G910 monta Windows Mobile 6.0 ed è caratterizzato dal doppio display, uno esterno a toni di grigio ed uno interno da 3” con risoluzione WVGA, capace di visualizzare un massimo di 65K colori. L’apertura a libro rivela inoltre una pratica tastiera estesa, particolarmente funzionale nel caso si debbano scrivere note di una certa lunghezza.

 

Il Touch Diamond spicca per la sua compattezza, risultando decisamente maneggevole. L’interfaccia nativa di Windows Mobile 6.1 è stata reinterpretata dalla casa madre con l’esclusiva TouchFLO 3D, che fornisce una grande immediatezza d’uso. Il palmare ha inoltre una memoria flash nativa di 4 GB. L’S740, basato sulla versione 6.1 di Windows Mobile, non ha lo schermo sensibile al tocco, trattandosi dunque di un vero e proprio smartphone. Ha due comode tastiere, una esterna di tipo telefonico ed una estesa a scorrimento, favorendo anche in questo caso la fase di inserimento dati. Infine, l’opzione Smartphone Prestige, a 40 euro al mese, fa scegliere fra tre modelli: Sony Ericsson Xperia X1, Nokia E90 Communicator e HTC Touch HD. Xperia X1 rappresenta il primo palmare di Sony Ericsson basato su Windows Mobile ed oltre al touschscreen integra una tastiera QWERTY scorrevole.

 

Come HTC, la casa madre ha deciso di offrire agli utenti un’interfaccia completamente rivisitata, che con i pannelli software lascia la massima libertà di personalizzazione. L’E90 è l’ultima proposta della casa finlandese per quanto concerne la famiglia Communicator, consolidatasi negli anni per robustezza ed affidabilità, apprezzata soprattutto dal pubblico di professionisti. Touch HD si mette in evidenza per lo schermo da 3,8” con risoluzione di 480 x 800 punti, superando dunque anche l’ampiezza di 3,5” dell’iPhone. Appare quindi come palmare votato alla multimedialità ed all’intrattenimento personale.