Come scegliere un router/modem ADSL (2)

La scelta del Modem o Router ADSL deve tenere conto del tipo d’impiego che dovrà essere fatto, differenziando innanzitutto tra l’ambiente casalingo e quello d’ufficio o aziendale. Sono però disponibili apparecchi in grado di adattarsi adeguatamente ad entrambe le situazioni operative ed il prezzo può quindi rappresentare il fattore decisivo. Prendiamo quindi in esame alcuni router, che possono anche essere utilizzati come modem, caratterizzati dalla tecnologia WLAN, sempre più richiesta dagli utenti e disponibile a costi che vanno rapidamente riducendosi.

 

Linksys, una divisione di Cisco Systems, propone diverse soluzioni caratterizzate da un buon rapporto qualità prezzo. Il modello WRT54G supporta lo standard Wireless-G (802.11g) ed è quindi in grado di operare sino a 54 Mbps, circa 5 volte superiore rispetto al Wireless-B (802.11b) e mantenendo ovviamente la compatibilità anche con tale standard. In pratica racchiude in sé tre funzionalità:

 

  • Wireless Access Point per connettere device alla rete;
  • Switch 10/100 full duplex a 4 porte RJ45 per collegare dispositivi Ethernet via cavo;
  • Router per favorire la condivisione della linea ADSL con diversi device.

 

La presenza delle porte Ethernet consente inoltre di utilizzare configurazioni in cascata, connettendo hub o switch capaci di ampliare il numero massimo di computer collegabili, riuscendo così a soddisfare le proprie esigenze. Sul piano della sicurezza e della protezione dei dati vi è naturalmente la possibilità di cifrare la trasmissione senza filo mediante algoritmo WEP a 128 bit con eventuale filtraggio degli indirizzi IP o MAC. Ad ulteriore salvaguardia da intrusioni esterne utilizza la tecnologia Network Address Translation (NAT) e vi è il supporto dell’assegnazione dinamica degli indirizzi di rete (DHCP). La messa a punto di reti private virtuali (VPN) facilita l’accesso remoto, sempre in sicurezza, e l’accesso Internet di utenti appartenenti alla LAN è filtrabile. L’interfaccia di configurazione orientata al Web permette di impostare i parametri in modo semplice ed immediato, rendendolo adeguato sia per utenze domestiche che per reti d’ufficio, per condividere anche risorse quali cartelle, file e stampanti.

 

Il modello WRT150N si caratterizza per la compatibilità con lo standard Wireless-N (802.11n) e, pur mantenendo la compatibilità con quelli precedenti, può sfruttare la tecnologia MIMO (Multiple Input Multiple Output), finalizzata all’estensione della copertura del segnale, riuscendo a garantire una connessione stabile a distanze 4 volte superiori rispetto al Wireless-G. Inoltre, nel caso il sistema sia composto da device che soddisfino la tecnologia MIMO, si ottiene un incremento nella velocità di trasmissione che, grazie ad un allargamento della banda disponibile, può superare di una decina di volte le prestazioni del Wireless-G. E se ciò potrebbe apparire ridondante rispetto alla pura connettività Internet, contribuisce a potenziare la disponibilità di banda di una rete locale. Rispetto al modello precedente si ottiene quindi una maggiore versatilità, soprattutto nei casi nei quali occorra coprire aree piuttosto ampie o che risultino complicate da raggiungere.

 

Il modello WRT610N ha come peculiarità la doppia banda N, capace dunque di operare simultaneamente su due bande radio, raddoppiando di fatto la disponibilità complessiva. Questa soluzione può risultare interessante specialmente per esigenze professionali, in quanto la prima rete Wi-Fi opera a 2,4 Ghz e la seconda a 5 Ghz, utilizzando di conseguenza una frequenza che dovrebbe essere più esente da interferenze e spurie derivanti da altri sistemi. Si riduce oltretutto l’eventualità di fenomeni di saturazione per ottenere una maggiore affidabilità operativa. La tecnologia Entertainment Optimized Networking permette di assegnare priorità al traffico di rete, privilegiando ad esempio il flusso relativo a filmati in streaming, al VoIP o in applicazioni dove occorra massimizzare la banda per rendere minimi i tempi di risposta. La funzione Storage Link si presta poi per aggiungere in rete risorse per ampliare rapidamente la memoria complessiva del sistema. Le 4 porte Ethernet Gigabit permettono inoltre di ottenere collegamenti ultraveloci rispetto a quelle tipicamente utilizzate. L’impostazione del router viene facilitata da una configurazione guidata compatibile con Windows e Mac ed il Wi-Fi Protected Setup risulta utile per rendere più sicure le connessioni con grande immediatezza. Il Linksys EasyLink Advisor si propone infine come aiutante per la gestione della rete in funzione della sua crescita.

 

AVM è un’azienda tedesca che si è affermata per la qualità, la versatilità e l’affidabilità della serie di router denominata FRITZ!Box, caratterizzata dal supporto VoIP nativo per collegare direttamente un apparecchio telefonico. Il modello WLAN 7270 supporta in pratica tutti gli standard ADSL, a partire dal WLAN N e funge inoltre da base DECT per gestire sino a 6 terminali digitali cordless che si integrano con la segreteria telefonica. Sono inoltre presenti 4 porte Ethernet, un firewall per la massima protezione da intrusioni esterne ed una porta USB per collegare una stampante od un disco rigido per potervi accedere mediante il server FTP incluso. La funzionalità di gateway VPN per 8 canali parallelamente attivi rende questo router indicato anche in applicazioni professionali.

 

NETGEAR propone una serie di prodotti rivolti soprattutto al mercato consumer ed a prezzi abbordabili dalla maggior parete degli utenti. Il modello DGN2000 è un modem router che supporta anch’esso il protocollo Wireless N, integra 4 porte Ethernet ed un firewall con sistema di filtraggio. Nonostante sia stato concepito per un’utenza casalinga, il numero massimo di utenti servibili è di 253 in LAN e di 32 in WLAN. L’immediatezza della fase di configurazione deriva dalla presenza di un pulsante dedicato alla connessione sicura ed automatica.

 

In sede di valutazione è infine opportuno valutare se sia davvero necessario affidarsi allo standard Wireless N, che comporta costi ancora superiori rispetto ai precedenti, pur tenendo conto che la sua diffusione andrà via via affermandosi sempre più. Sul piano della sicurezza, uno degli aspetti che può destare maggiore preoccupazione, il protocollo WPA2 con cifratura AES a 128 bit è attualmente tra i più affidabili nel proporsi come ostacolo nei confronti di eventuali tentativi di accesso indesiderati.